DA UN’ALTRA DIMENSIONE & IL FINOCCHIO AL LATTE AMC

Decisamente sottotono.
Direi anche un po’ imbarazzato.
Il tuo novantunesimo compleanno, papi, mi è sembrato così.

Eppure c’è l’avevamo messa tutta, i miei fratelli e io, per fartelo vivere nel migliore dei modi.

 

DSC_0006_1_600

 

Avremmo voluto uscire a cena, per esempio.
Ma tu hai preferito passarlo in casa.

Allora, ci siamo organizzati con pizza e pasticcini.
Perché il 6 giugno, quest’anno, cadeva di martedì.
E i primi giorni della settimana, si sa, sono per noi troppo impegnativi per lasciar tempo alla cucina.

Abbiamo apparecchiato sul terrazzo, con la tovaglia bianca e rossa, i piatti grandi e i bicchieri migliori.

Era tutto come gli altri anni.
Mancava solo lei.
Mancava la mamma.

 

DSC_0009_1_600

 

Mi sono seduta al suo posto, vicino a te.
Lo faccio sempre, da quando se n’è andata.
Mi sembra di farti sentire meno solo.
Anche se, a volte, penso di usurpare una posizione che non mi compete e di cui non sono all’altezza.

La pizza l’hai spazzolata in un attimo, tagliandola a pezzetti con quel coltellino affilatissimo che vuoi sempre a fianco del piatto.
Hai soffiato sull’unica candelina inserita in mezzo ai bignè.
Ti sei sorbito senza discutere il solito coretto.

Subito dopo è accaduto qualcosa di magico.
Il cielo, fino a quel momento nuvoloso, ha aperto uno squarcio di luce dorata.
Dal punto in cui eri non lo potevi vedere, così te l’ho raccontato.
“È la mamma che ti fa gli auguri”, ho aggiunto.

Ormai, papi, tu fai un’immensa fatica a muoverti.
Eppure sei stato fulmineo: hai preso il bastone con una mano, con l’altra ti sei appoggiato al tavolo coperto dalla tovaglia bianca e rossa, ti sei alzato e hai raggiunto in pochi passi un punto da cui guardare il cielo.

Hai alzato gli occhi verso il bagliore.
Nella tua maniera un po’ timida, hai sorriso.
Hai raccolto riconoscente quel segno.
E hai vissuto per un attimo gli auguri pieni di amore giunti per te da un’altra dimensione.

 

DSC_0940_1_600

IL FINOCCHIO AL LATTE AMC

PREPARAZIONE: 10 min
COTTURA: 30 min
PORZIONI: 6-8

CHE COSA SERVE?

  • 2 FINOCCHI medi
  • 20 g di BURRO
  • 1 l di LATTE
  • 2 cucchiai di AMIDO di MAIS o di FARINA 00
  • SALE
  • PEPE
  • NOCE MOSCATA
  • 2 cucchiai di PARMIGIANO REGGIANO grattugiato
  • FINOCCHIETTO SELVATICO per guarnire

COME FACCIO?

  1. PULISCO e lavo i FINOCCHI, li taglio in otto spicchi ciascuno, li faccio scolare bene.
  2. NELL'UNITÀ di cottura AMC da 24 cm, faccio sciogliere e riscaldare il burro, nel quale faccio dorare sui due lati gli spicchi di FINOCCHIO. Posso utilizzare un normale fornello oppure il NAVIGENIO.
  3. UNISCO il LATTE, che dovrebbe coprire gli spicchi di finocchio. Qualora non fosse sufficiente a coprirli, posso aggiungerne altro.
  4. SPOLVERIZZO con l'AMIDO di MAIS o la FARINA 00, il SALE, il PEPE, la NOCE MOSCATA.
  5. METTO il coperchio, porto la lancetta del VISIOTHERM sul settore "verdura", abbasso la fiamma al minimo (o riduco la temperatura del NAVIGENIO). Faccio cuocere per 15 minuti, apro il coperchio e muovo il finocchio con una spatola, poi lascio aperta l'unità di cottura e proseguo fino a quando il finocchio non sarà tenero e il latte addensato.
  6. SPOLVERIZZO con il PARMIGIANO grattugiato e faccio GRATINARE per qualche minuto nel forno o con il Navigenio rovesciato sull'unità di cottura.
  7. GUARNISCO con il FINOCCHIETTO SELVATICO prima di servire.

I MIEI APPUNTI

ACCESSORI: Ho usato l'unità di cottura AMC, che esalta i sapori e rende più semplice la cottura. È possibile usare un normale fornello oppure il Navigenio, la piastra riscaldante AMC. Con il metodo AMC le pietanze cuociono alla temperatura ideale evitando bruciature e altri inconvenienti: Il fondo Akkutherm permette l'assorbimento e la trasmissione del calore in modo ancora più rapido. Il sensore termico Sensotherm misura la temperatura all’interno dell'unità. Visiotherm visualizza con precisione la temperatura in qualsiasi momento del processo di cottura.

VI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE...

2 Comments

  • comment-avatar
    Mila 23 giugno 2017 (10:48)

    Scusami se sto piangendo, ma mi hai davvero colpito….ne sono certa anch’io che il cielo si sia aperto per mostrare alla tua mamma la sua famiglia che voleva in un modo magari sottotono comunque andare avanti….
    Un forte abbraccio

    • comment-avatar
      Pane per i tuoi denti 23 giugno 2017 (22:19)

      Mila, ma così fai piangere me!!!
      Grazie, grazie, grazie delle tue belle parole.
      Anche alla mia mamma sarebbero piaciute tanto…
      Un abbraccio strettissimo.

      Valeria