PAROLE & L’ASPIC BELLINI CON MELAGRANA (AMC)

Parole.

Parole che nascono per caso, come quell’aspis -serpente- latino che dà il nome al dolce in cui la frutta è racchiusa in un guscio di gelatina.

Parole diverse che vengono utilizzate in luoghi differenti con uno stesso significato: melagrana, mela granata, pomo granato

 

 

Parole ormai quasi obsolete ma raffinate. Per esempio, pasticciere con la i come gli altri termini che indicano un lavoratore -tappezziere, giardiniere, infermiere-. Definizioni che la sottoscritta si ostina a utilizzare nonostante i richiami all’ordine degli innovatori.

Parole con svariati significati. Come ricetta che si usa non solo a fornelli, ma anche in medicina. E che nasce dal verbo recipere. Perché, che si tratti di ingredienti o di principi attivi, per ottenere il risultato desiderato ci sono degli elementi da prendere e assemblare.

Pur non essendo una gran parlatrice, sono affascinata dalle parole.
Da sempre, ne ricerco l’etimologia, i sinonimi, il senso.

Ogni parola, come ogni piatto, si è evoluta nel tempo.
In ogni parola c’è la nostra storia.

Ai tempi dei Romani, un augurio era la divinazione del futuro mediante il canto e il volo degli uccelli.
In tempi più recenti, il termine prese il senso di presagio di cosa futura.
Oggi, ci scambiamo auguri che sono desideri di serenità.

È con quest’ultima parola che mi congedo dai travagli che hanno accompagnato il mio 2017 e accolgo il nuovo anno.
Auspicando che, per tutti noi, il 2018 sia un periodo positivo e tranquillo.
O, meglio ancora, affollato di cose belle e di felicità.

E che non siano soltanto parole.

 

 

STAMPA LA RICETTA
ASPIC BELLINI CON MELAGRANA (AMC)
L'ASPIC, secondo il dizionario, è una "vivanda di carne, pesce, verdura o frutta, in gelatina, confezionata in piccoli stampi". E fino a qui ci siamo. Ma sapevate che il termine ASPIC deriva dal latino "aspis", che significa serpente? Pare che questo strano nome sia nato nel 1912 e sia legato alla forma degli stampi utilizzati originariamente per questa ricetta.
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 5 MINUTI
Tempo di cottura 5 MINUTI
Tempo Passivo 6 ORE circa
Porzioni
PORZIONI
Ingredienti
  • 375 ml COCKTAIL BELLINI CANELLA
  • 20 g ZUCCHERO SEMOLATO
  • 10 g GELATINA in FOGLI
  • 140 g CHICCHI di MELAGRANA
Tempo di preparazione 5 MINUTI
Tempo di cottura 5 MINUTI
Tempo Passivo 6 ORE circa
Porzioni
PORZIONI
Ingredienti
  • 375 ml COCKTAIL BELLINI CANELLA
  • 20 g ZUCCHERO SEMOLATO
  • 10 g GELATINA in FOGLI
  • 140 g CHICCHI di MELAGRANA
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. METTO in ammollo i FOGLI di GELATINA in acqua fredda per circa 10 minuti.
  2. NELL'UNITÀ di COTTURA AMC da 1 l/16 cm, unisco mescolando metà del COCKTAIL BELLINI con lo ZUCCHERO SEMOLATO. Metto la pentola su una fiamma media e, continuando a mescolare, ne riscaldo il contenuto.
  3. STRIZZO la GELATINA, la aggiungo al contenuto del tegame e amalgamo con un cucchiaio di legno.
  4. TOLGO dalla fiamma e faccio INTIEPIDIRE.
  5. UNISCO il rimanente BELLINI e 100g di CHICCHI di MELAGRANA. Faccio raffreddare mescolando di tanto in tanto fino a quando il composto non sarà leggermente addensato. VERSO negli STAMPINI cilindrici monodose in silicone.
  6. FACCIO raffreddare in FREEZER per 1 ora. Poi trasferisco gli stampi in FRIGORIFERO e lascio riposare per almeno 6 ore.
  7. PASSO la lama di un coltello sottile tutto intorno agli ASPIC, immergo per qualche istante gli stampini in ACQUA BOLLENTE per sformarli più facilmente, rovescio i dolcetti sui piattini in cui li servirò.
  8. DECORO con CHICCHI di MELAGRANA e foglioline di MENTA.
Recipe Notes

MELOGRANO: "Simbolo di abbondanza, fertilità e fortuna, raffigurato spesso nelle mani di dee o in quelle della madre di Cristo, il frutto del melograno era conosciuto fin dall'antichità. Il suo nome scientifico Punica granatum deriva dal latino punicus perché così lo chiamò Plinio ritenendolo originario dell'Africa Settentrionale. Le radici della pianta, ogni parte del frutto e i fiori erano usati nella farmacopea tradizionale" (dal sito www.accademiadellacrusca.it). Il frutto del melograno viene chiamato in Italia in diversi modi: melagrana, melograno, mela granata, melo granato, pomo granato. La versione femminile melagrana è sicuramente la più tradizionale, ma oggi il termine più utilizzato -anche grazie al web- è il maschile melograno. - ATTREZZATURA: Ho usato l'unità di cottura AMC da 1 litro/16 cm. - FONTE: Mi sono ispirata alla ricetta di Sale&pepe, che ringrazio.

Condividi questa Ricetta

VI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE...

2 Comments

  • comment-avatar
    Lorenzo Canella 31 dicembre 2017 (10:31)

    Cara Valeria,
    che bella ricetta!
    Grazie per avere scelto il nostro Bellini per realizzarla.
    Possiamo condividerla nei nostri social?
    Adesso me la faccio preparare da mia moglie.
    Buon anno
    Lorenzo Canella

    • comment-avatar
      Pane per i tuoi denti 2 gennaio 2018 (13:46)

      Buongiorno, Lorenzo,

      grazie infinite del commento al mio blog PANE PER I TUOI DENTI!

      Ma certo che potete condividere la ricetta dell’ASPIC BELLINI CON MELAGRANA, anzi, sono onorata dell’interesse dimostrato.

      Il Vostro cocktail apre da anni
      tutte le nostre feste e ormai possiamo dire che Vi consideriamo di famiglia.

      Un caro saluto e auguri anche a Voi…

      Valeria