BIANCANEVE 2.0 & GLI SPITZBUBEN (I BISCOTTI MONELLI)

Ecco perché ti ho subito adorata, Sara: perché mi ricordi la mia principessa preferita.

Come Biancaneve porti una piccola fascia tra i capelli scuri.
E non importa se, al posto dell’abito con il collo rialzato e le manichine a sbuffo, indossi una casacca dalla linea sobria: sono la tua gentilezza e il tuo garbo a rievocarla.

Tu, a differenza dell’altra, sei una Biancaneve social: le pagine Facebook e Instagram del tuo “Frullino rosa” sono costellate di dolci bellissimi e preziosi.

 

dsc_0451_1-copia

 

Le tue decorazioni hanno uno stile raffinato, ironico e personale: dinosauri paffuti, personaggi dai tratti essenziali, granchietti dallo sguardo furbo e sirenette simpaticamente sovrappeso.

Vogliamo poi parlare delle torte che dedichi agli amici?
Baffi, pipe, papillon, bretelle…
Sagome di ciclisti degne del MOMA – disegnate naturalmente da tua sorella Luisa (LaLuisaHandmade) – su dolci rifiniti in verde Bianchi.

 

dsc_0491_2_600

 

Ti guardavo, durante il nostro incontro con le amiche, mentre preparavi i tuoi BISCOTTI MONELLI.

Ti ho immaginata – Biancaneve 2.0 – nel film di Walt Disney.

Ti ho vista con il matterello in mano, a tirare una sfoglia perfetta.
Affiancata da due uccellini pronti a zampettare sull’impasto.
Circondata da animaletti del bosco affascinati dalla tua bravura.

I tuoi gesti antichi, l’amalgama dei sapori, gli aromi che impregnavano la stanza avevano creato un’atmosfera da fiaba.

Non volermene, Sara, se ho dovuto interrompere la magia.
E se, anziché imitare i tuoi dolci “coccolosi”, ho preparato del carbone.
Del resto, lo sai bene: io sono una matrigna cattiva.

Ma questa, in fin dei conti, è un’altra storia…

 

La ricetta degli SPITZBUBEN (i BISCOTTI MONELLI) è di Sara Zancanella de Il frullino rosa.

 

dsc_0440_1_600

GLI SPITZBUBEN (BISCOTTI MONELLI) DI SARA ZANCANELLA

PREPARAZIONE e RIPOSO: 15 min + 2 ore
COTTURA: 10 -15 minuti
PEZZI: circa 20

CHE COSA SERVE?

  • 300 g di FARINA 00
  • 100 g di ZUCCHERO semolato
  • 100 g di ZUCCHERO a VELO VANIGLIATO
  • 180 g di BURRO freddo tagliato a pezzetti piccoli e sottili
  • 1 UOVO intero
  • SALE
  • la buccia grattugiata di 1/2 LIMONE BIO
  • CONFETTURA di FRAGOLE q.b.
  • ZUCCHERO al VELO per decorare

COME FACCIO?

  1. IMPASTO insieme la FARINA setacciata, lo ZUCCHERO SEMOLATO, lo ZUCCHERO VANIGLIATO, il BURRO freddo tagliato a pezzetti e fettine sottili, l'UOVO leggermente sbattuto, il SALE e la BUCCIA di LIMONE. Li lavoro velocemente, (con il Bimby 15 secondi a velocità 4 ) in modo da non riscaldare il composto.
  2. FACCIO RIPOSARE in frigorifero l'impasto - coperto con pellicola trasparente - per circa 2 ore.
  3. PRERISCALDO il FORNO a 170°C (statico).
  4. STENDO la PASTA FROLLA con il matterello (in mezzo a due fogli di carta forno) a uno spessore di circa 3 mm, la RITAGLIO con i coppapasta, distribuisco i biscotti sulla LECCARDA (anch'essa ricoperta con carta forno). N.B.: Una metà dei biscotti dovrà avere un foro al centro per fare uscire la confettura.
  5. INFORNO e CUOCIO per circa 12 minuti. Controllo continuamente i biscotti: vanno tolti dal forno quando incominciano a dorare sui bordi.
  6. TRASFERISCO su una GRIGLIA i biscotti, lasciandoli sul foglio di carta forno, e li FACCIO RAFFREDDARE.
  7. RISCALDO leggermente in un piccolo tegame la CONFETTURA. Ne distribuisco uno strato sottile sui biscotti senza foro. Copro
  8. SOVRAPPONGO i biscotti con il foro a quelli spalmati con la confettura.
  9. SPOLVERIZZO i biscotti con zucchero a velo.

I MIEI APPUNTI

SPITZBUBEN (BISCOTTI MONELLI): Si tratta di dolcetti natalizi in morbida pasta frolla e confettura tipici dell'Alto Adige. - FONTE: Questa ricetta è di Sara Zancanella, che ringrazio di cuore. - ROBOT: Ho usato il Bimby/Thermomix, ma può essere impastato anche con altri robot o a mano. - FORNO: Quelli indicati nella ricetta sono tempi e temperature di cottura effettivi (la temperatura è stata misurata con termometro a sonda) per il forno Gaggenau; per altri forni, potrebbero essere diversi.

2 Comments

  • comment-avatar
    Cristiana 1 dicembre 2016 (20:44)

    La favola perfetta per descrivere la dolce Sara e la magia di quel pomeriggio tra amiche. Valeria anche questa volta, come sempre, hai fatto centro! Su una cosa non sono assolutamente d’accordo … È vero, hai fatto il carbone, con una maestria unica tra l’altro, ma tu matrigna cattiva proprio noooooo !!!!!! Sei dolce , bella, buona e brava ?????

    • comment-avatar
      Pane per i tuoi denti 2 dicembre 2016 (12:40)

      Bella sicuramente no!
      Dolce e buona… chiedilo a Fabiana…
      Brava? Vedendo Sara, mi sono sentita imbranata come una foca.
      Ma Sara è veramente una Biancaneve.
      E tu, carissima Cristiana, sei un tesoro!!!
      Un abbraccio.
      Valeria