AMORE, MONTAGNA & L’ORZOTTO CON LE ZUCCHINE (AMC)

Notte insonne.
Accompagnata dall’ansia.

Mi giro, mi rigiro.
Ho freddo ed esco dal piumone.
Ho caldo e ritorno sotto.

Passa un’ora, poi due, poi tre.
Basta, mi alzo.
Prendo gli occhiali dal piano di vetro del comodino.
Mi avvolgo nello scialle di lana.
Mi trasferisco sul divano.

 

 

Il Mac è rimasto nell’ufficio del Paffu.
Non posso scrivere.
Ma leggere sì.

Accendo la lampada Tolomeo, quella che avevo regalato a mio padre quando -più giovane solo di pochi anni- divorava un libro al giorno.
Ora l’ho portata a casa mia, e quando la uso penso a lui.
La luce è calda, affettuosa, docile.

Prendo tra le mani l’ultimo volume acquistato: Le otto montagne di Paolo Cognetti.
Mi ci immergo ascoltando, nel silenzio, il battito del mio cuore.

Due ragazzini si incontrano, riconoscono le affinità che li accomunano.
Rimarranno legati per sempre.
Perché le amicizie vere nascono quando siamo bambini e ci accompagnano per tutta la vita.

Entrambi hanno un rapporto conflittuale con il padre.
Il protagonista riscoprirà il genitore dopo la scomparsa di quest’ultimo, seguendone le orme riportate sulle mappe e peregrinando di cima in cima a cercarne le tracce.
E gli dedicherà quella baita che i due giovani -insieme- costruiranno in un luogo sperduto ma magico.

Le loro strade prenderanno direzioni differenti.
Eppure si ritroveranno sempre su quei monti che entrambi amano profondamente.

C’è tanta montagna, in questo libro. Tantissima.
In ogni pagina si percepisce un attaccamento intensissimo.

Io sono una padana, amante delle passeggiate a pendenza zero per cento.
Affascinata dalle spiagge e dall’acqua.

Invece, per amare la montagna, bisogna essere speciali.
Come la mia metà, che è un montanaro purosangue.

 

 

Leggendo questo romanzo, penso a lui.

E mi torna alla mente la nostra prima uscita a 2000 metri di altitudine, quel giorno di sedici anni fa sul monte Peller.

Ripenso ai prati verdissimi, agli alberi che circondavano la radura stagliandosi contro il cielo azzurro.
Al silenzio che ci univa.
Al profumo dell’erba.
Soprattutto, ripenso allo sguardo estasiato che brillava negli occhi di quello che sarebbe diventato l’uomo della mia vita, mentre con l’indice destro mi indicava le cime che ci circondavano.

Non lo dimenticherò mai, quel momento.
Ne sono certa: è stato proprio lì che mi sono innamorata di lui…

Continuo a leggere.
Le pagine scorrono tra le mie dita e sotto i miei occhi, sempre più veloci.
La notte si esaurisce pian piano.
Arrivo trattenendo il respiro all’ultima riga.

Tolgo gli occhiali.
Spengo la lampada.
Rimango al buio, a occhi chiusi, a riascoltare le mie emozioni.

Accarezzo piano la copertina liscia.
Saluto con un pizzico di nostalgia questo romanzo che parla di amicizia, di timidezza, di malinconia, di boschi e di sentieri.

Sì, questa è una storia che, più volte, domani farà capolino nella mia memoria.
Regalandomi quella sensazione appagante e coinvolgente di aver condiviso con l’autore un capitolo fondamentale della mia esistenza.

 

 

STAMPA LA RICETTA
ORZOTTO CON ZUCCHINE (AMC)
Finalmente l'ho fatto! Non so dirvi se questa sia la ricetta tradizionale. Certo, l'orzotto in versione "risottesca" e cucinato con Secuquick AMC è piaciuto moltissimo anche al Paffu, che difficilmente apprezza piatti che si scostino dagli abituali.
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 3 minuti
Tempo di cottura 6 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
  • CIPOLLA TRITATA
  • 1 cucchiaio OLIO EXTRA VERGINE di OLIVA
  • SALE
  • 4 ZUCCHINE eventualmente con il FIORE
  • 250 g ORZO (ho usato un orzo che non necessita di precottura)
  • 50 ml VINO BIANCO
  • 500 ml ACQUA BOLLENTE circa
  • 15 g DADO VEGETALE BIMBY (oppure DADO VEGETALE di altro tipo) circa
  • 50 g BURRO
  • PARMIGIANO grattugiato
  • PREZZEMOLO
Tempo di preparazione 3 minuti
Tempo di cottura 6 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
  • CIPOLLA TRITATA
  • 1 cucchiaio OLIO EXTRA VERGINE di OLIVA
  • SALE
  • 4 ZUCCHINE eventualmente con il FIORE
  • 250 g ORZO (ho usato un orzo che non necessita di precottura)
  • 50 ml VINO BIANCO
  • 500 ml ACQUA BOLLENTE circa
  • 15 g DADO VEGETALE BIMBY (oppure DADO VEGETALE di altro tipo) circa
  • 50 g BURRO
  • PARMIGIANO grattugiato
  • PREZZEMOLO
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. PREPARO le ZUCCHINE: SOFFRIGGO la CIPOLLA tritata con poco OLIO extra vergine di oliva e un pizzico di SALE (è vero quello che dice Nigella: il sale impedisce alla cipolla di bruciare!). – AGGIUNGO le ZUCCHINE (lavate, asciugate e tagliate a cubetti piccoli) ed eventualmente i FIORI tagliati a listarelle. CHIUDO il Secuquick e PROGRAMMO l’Audiotherm su SOFT. – AL RAGGIUNGIMENTO della temperatura, ABBASSO al minimo la fiamma e FACCIO CUOCERE per 1 minuto. – RAFFREDDO la pentola sotto il rubinetto, la apro e tolgo il contenuto. – LAVO e asciugo l'UNITÀ di COTTURA.
  2. NELL'UNITÀ di cottura Secuquick AMC, ora, faccio SOFFRIGGERE la CIPOLLA tritata con un cucchiaio d'OLIO e un pizzico di SALE.
  3. AGGIUNGO l'ORZO e lo faccio tostare per qualche istante.
  4. BAGNO con il VINO bianco, faccio evaporare.
  5. UNISCO le ZUCCHINE ed eventualmente i FIORI di ZUCCA preparati al punto 1.
  6. AGGIUNGO l’ACQUA bollente e il DADO VEGETALE.
  7. CHIUDO il Secuquick, PROGRAMMO l’Audiotherm su soft. Al raggiungimento della temperatura, abbasso al minimo la fiamma e faccio CUOCERE per 6 minuti. RAFFREDDO la pentola sotto il rubinetto, la APRO e la rimetto sul fuoco. Se necessario, lascio sulla fiamma a completare la cottura, magari aggiungendo altra acqua bollente (deve rimanere "all'onda").
  8. UNISCO 50 g di BURRO, aggiusto di SALE e COMPLETO la cottura. Lascio mantecare qualche istante.
  9. ALL’ULTIMO MOMENTO, aggiungo il PREZZEMOLO e il PARMIGIANO GRATTUGIATO.
  10. SERVO decorando con foglioline di prezzemolo.
Recipe Notes

ORZO: L'orzo è un cereale, impiegato come alimento, ottenuto dalle cariossidi dell'Hordeum vulgare (Graminacee), utilizzate come tali oppure trasformate. Questo cereale, oltre che per quella umana, viene coltivato per l'alimentazione animale, e -già dai tempi dell'impero romano- viene utilizzato nell'industria degli alcolici. È ricco di sali minerali, di vitamine del gruppo E e B, di fibre. Ha proprietà ipoglicemizzanti, ipocolesterolizzanti, antinfiammatorie ed emollienti per la mucosa intestinale (da Wikipedia e MyPersonalTrainer). -  COTTURA: Questo piatto può essere cotto anche in maniera tradizionale, ma il sistema Secuquick AMC -che accelera notevolmente i tempi pur mantenendo inalterati i sapori- mi permette di ottenere in pochi minuti una pietanza ottima e apprezzatissima dalla mia famiglia.

Condividi questa Ricetta

VI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE...

2 Comments

  • comment-avatar
    zia consu 20 gennaio 2018 (21:21)

    Piace tantissimo anche a me perdermi nella lettura, soprattutto quando quelle storie su carta mi ricordano emozioni della mia vita. La tua notte insonne non è stata solitaria ^_^
    Golosissimo anche l’orzotto, amo risottare i cereali e questo ha un aspetto super invitante <3
    ps: è tanto che non passo a salutarti e non sai come mi dispiace. La vita corre veloce, gli impegni sono tanti e con la pancina che cresce tutto è più faticoso, ma ti penso spesso e stasera sono riuscita a lasciarti qualche riga x farti sentire che ci sono <3

    • comment-avatar
      Pane per i tuoi denti 11 febbraio 2018 (4:26)

      Cara, carissima Consu mammina!!!
      Il mio blog deve avere qualche problema, perchè non mi è arrivata la notifica del tuo commento e lo trovo solo ora…
      Come stai?
      Qui la vita va addirittura alla velocità della luce. Non mi rimane più tempo per nulla.
      Ma anch’io ti penso spesso e ti ricordo con affetto.
      Un bacio grande grande.

      Valeria