COME FARE FELICE UN UOMO & I BISCOTTI SETTEMBRINI

Ero il suo incubo.
Quella che lo interrompeva mentre mangiava, mentre leggeva, mentre guardava il telegiornale.
“Se la ricetta originale mi dà 250 grammi di farina e 115 di zucchero e io invece voglio usare 320 grammi di farina, quanto zucchero devo mettere?”.
E lui, con pazienza infinita -e la velocità della luce- mi dava i risultati.

 

 

Sono arrivata a chiedergli aiuto perfino mentre dormiva.
Anche tra le braccia di Morfeo, è riuscito a riproporzionare gli ingredienti, e senza cannare una virgola.

Non c’è niente da fare: in matematica e nei calcoli a mente, il Paffu è imbattibile.
A differenza di me che, in casi come questo, prendo un foglietto a quadretti, una matita spuntata, scrivo “250 duepunti 115 uguale 320 duepunti X” e poi sbaglio i conti.

Lo devo ammettere: di questa sua qualità ho un po’ approfittato.
Ma lui è stato sempre disponibile.
Più di quanto sia abitualmente.

Era proprio bello vederlo “collaborare”.
Però ho sempre temuto di disturbarlo troppo.
E, forse, troppo, in questi sei anni di blog, l’ho disturbato davvero.

Ma oggi la tecnologia è arrivata in sua difesa: dopo lunga ricerca, ho trovato il plugin che fa per me, quello che permetterà alla sottoscritta e ai suoi lettori di riproporzionare gli ingredienti velocissimamente e senza difficoltà.

 

 

Al momento sono ancora in fase di sperimentazione.
Ho imparato come inserire i dati e come collegare le ricette agli articoli, ma il risultato ottimale è ancora lontano.

Vi chiedo dunque perdono in anticipo per eventuali errori e/o disguidi che potrete trovare nei prossimi articoli.
Prometto che farò del mio meglio perché l’attuale periodo di transizione duri il meno possibile.

Perché ci tengo tanto a offrire a voi quanto prima questo valore aggiunto al blog.

Ma, ancora di più, vorrei rendere felice un uomo.
Il mio.

 

 

STAMPA LA RICETTA
I BISCOTTI SETTEMBRINI
Li ho sempre adorati, i SETTEMBRINI del Mulino Bianco. Li acquistavo a vagonate, nel lontano periodo in cui sono stati in vendita. Ho sperato che fossero tornati in produzione, perché li avevo trovati in Grecia. Oggi me ne sono fatta una ragione: se voglio dei biscotti con un cuore di fico, devo impastarli con le mie mani...
Voti: 1
Valutazione: 4
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 15 MINUTI
Tempo di cottura 12-14 MINUTI
Tempo Passivo 20 MINUTI
Porzioni
BISCOTTI
Ingredienti
  • 110 g MARGARINA
  • 110 g BURRO ammorbidito
  • 240 g ZUCCHERO SEMOLATO
  • 50 g AMARETTI tritati
  • 2 UOVA
  • q.b. SALE
  • 500 g FARINA 00
  • 6 g LIEVITO VANIGLIATO
  • 100 g FICHI SECCHI tagliati in piccoli pezzi
  • 200 g CONFETTURA DI FICHI
Tempo di preparazione 15 MINUTI
Tempo di cottura 12-14 MINUTI
Tempo Passivo 20 MINUTI
Porzioni
BISCOTTI
Ingredienti
  • 110 g MARGARINA
  • 110 g BURRO ammorbidito
  • 240 g ZUCCHERO SEMOLATO
  • 50 g AMARETTI tritati
  • 2 UOVA
  • q.b. SALE
  • 500 g FARINA 00
  • 6 g LIEVITO VANIGLIATO
  • 100 g FICHI SECCHI tagliati in piccoli pezzi
  • 200 g CONFETTURA DI FICHI
Voti: 1
Valutazione: 4
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. LAVORO con le fruste elettriche la MARGARINA, il BURRO, lo ZUCCHERO SEMOLATO, gli AMARETTI tritati.
  2. CONTINUANDO a mescolare, aggiungo le UOVA e il SALE. Se il composto risultasse troppo duro, unisco qualche cucchiaiata di LATTE.
  3. INCORPORO la FARINA 00 e il LIEVITO VANIGLIATO precedentemente setacciati. Lavoro ancora fino a ottenere un impasto omogeneo.
  4. TRITO grossolanamente i FICHI SECCHI e li unisco, mescolando alla CONFETTURA.
  5. STENDO il composto con il matterello fino a uno spessore di circa 5 mm.
  6. RITAGLIO dei rettangoli di cm 15 x cm 10.
  7. DEPONGO su ogni rettangolo - distanziate di 1-2 cm- 6 piccole cucchiaiate della CONFETTURA di FICHI mescolata ai FICHI SECCHI.
  8. RICHIUDO i rettangoli avendo cura di sigillare i bordi e di schiacciare l’impasto nelle zone in cui non vi è confettura, un po’ come si fa con i ravioli. RITAGLIO i BISCOTTI passando la punta di un coltello nelle aree in cui non c’è confettura. In alternativa, posso formare dei salsicciotti del diametro di circa 4 cm (simili a piccoli strudel, ma contenenti il ripieno di fichi), farli raffreddare in frigorifero e, immediatamente prima di infornarli, tagliarli in pezzi lunghi 3-4 cm.
  9. DISTRIBUISCO i biscotti su una LECCARDA foderata con carta forno o su due tappetini SILIKOMART AIR MAT.
  10. METTO a riposare in FRIGORIFERO per una ventina di minuti.
  11. PRERISCALDO il FORNO (ventilato) a 180°C.
  12. CUOCIO per 12-14 minuti.
  13. FACCIO raffreddare prima di servire.
Recipe Notes

COME RIPROPORZIONARE LA RICETTA: modificando il valore delle porzioni, verranno  automaticamente riproporzionate le quantità dei singoli ingredienti. - ROBOT: Ho usato le fruste elettriche, ma questa ricetta può essere eseguita anche con altri robot o a mano. - FORNO: Quelli indicati nella ricetta sono tempi e temperature di cottura effettivi (la temperatura è stata misurata con termometro a sonda) per il forno Gaggenau; per altri forni, potrebbero essere diversi. Se non indicato diversamente nel testo, la cottura avviene ponendo il cibo al secondo livello del forno, incominciando dal basso. - INGREDIENTI: Se non indicato diversamente nel testo, le uova utilizzate sono di misura media e a pasta gialla. - FONTE: Mi sono ispirata alla ricetta dei SETTEMBRINI pubblicata sulla pagina Facebook del Mulino Bianco Barilla. Ringrazio di cuore l'azianda. - SE VI È PIACIUTA QUESTA RICETTA, vi consiglio di dare un'occhiata anche alla TRECCIA DI MANDORLE E FICHI e alla CONFETTURA DI FICHI e MANDORLE.

Condividi questa Ricetta

 

 

VI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE...

4 Comments

  • comment-avatar
    ste 24 settembre 2017 (11:39)

    io mi ricordo anche però di pre-mulino bianco biscottini ai fichi, che, stranamente, io associo alle soste in autogrill quando si partiva da milano per andare in vacanza giù al sud: di fatto simili a questi classici inglesi

    https://tinyurl.com/ycywx27p

    che io ho provato: ottimi. sono un po’ più complicati dei tuoi forsi, ma eccezionali e durano.
    sulle proporzioni: esistono in rete dei tool per ri-proporzionare le ricette, per chi, come me, ha avuto 3 in matematica per tutto il liceo!
    ps: per la piccola pasticceria io preferisco usare l’ammoniaca, che mi da risultati più croccanti e che ora si trova al super. ciao, s

    • comment-avatar
      Pane per i tuoi denti 24 settembre 2017 (14:32)

      Sììì!!! Se non erro, erano gli STRUDEL della Pavesi.
      Anche noi li compravamo in autogrill.
      E anche per me avevano il sapore dell’inizio e della fine delle vacanze.
      Grazie di avermeli ricordati.
      Un abbraccio.

      Valeria

  • comment-avatar
    zia consu 20 settembre 2017 (20:50)

    Devi prestarmi il Paffu 😛 anch’io ho grandi difficoltà a fare le proporzioni e non ho un marito che mi aiuti in questo…golosissima proposta, con questi lo hai ampiamente ripagato!

    • comment-avatar
      Pane per i tuoi denti 20 settembre 2017 (22:02)

      Infatti, carissima Consu, i SETTEMBRINI li ha mangiati quasi tutti lui!!!
      Felice di averti “sentita”.
      Un bacio enorme.

      Valeria