CROSTATA DI PERE E GOCCE DI CIOCCOLATO

Questa settimana, con il Bimby, mi sono dedicata all’esecuzione di svariate marmellate: con fichi, pesche, pere…
Come d’abitudine, il mio meraviglioso ottantaseienne papà è stato ingaggiato per la pelatura della frutta.
Dato che non è un nonno da mezze misure, mi ha preparato una quantità di pere decisamente superiore a quella richiesta… con conseguenti rimasugli nel mio frigo.Che fare?Mi è venuta un’idea: usare le pere rimaste per una torta.
Dai meandri della memoria è allora uscita la mia vecchia ricetta per la pasta frolla, e ho pensato di utilizzarla per questa emergenza.
Ho farcito la base con le pere residue e le gocce di cioccolato rimaste in uno dei cassetti del freezer, e ho creato questa crostata.
Il risultato è stato sbalorditivo: pensate che il mio Paffutello, notoriamente affamato soprattutto di “salato”, se l’è sbafata di nascosto…
CROSTATA DI PERE E GOCCE DI CIOCCOLATO
QUALI SONO GLI INGREDIENTI?
300 gr. di farina 00
150 gr. di zucchero
150 gr. di burro
1 uovo
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito vanigliato
400 gr. di pere sbucciate e tagliate a pezzetti
100 gr. di gocce di cioccolato
COME SI PREPARA?
1. Nel robot, frullate insieme farina, zucchero, burro, uovo, sale, lievito: il risultato dovrà essere un impasto piuttosto granuloso.
2. Stendete 2/3 dell’impasto in una tortiera imburrata e infarinata da 28 cm.
3. Coprite con pellicola trasparente.
4. Impacchettate con pellicola anche il resto dell’impasto.
5. Mettete entrambi in frigorifero per circa 30 minuti.
6. Nel frattempo, preriscaldate il forno a 180° C.
7. Togliete dal frigo la tortiera, dalla torta la pellicola, e distribuite sulla base le pere e il cioccolato.
8. Con il rimanente impasto, fate dei “salsicciotti” del diametro di 1,5 cm. Coricateli sulle pere e sul cioccolato formando dei rombi.
9. Infornate e cuocete per 30 – 40 minuti.IL SEGRETO…
…è mangiare la crostata il giorno in cui viene cucinata.

SODDISFAZIONE ****      PAZIENZA **

Avete visitato il mio sito www.drvaleriaderossi.it ?

VI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE...

2 Comments

  • comment-avatar
    Latte e fiele 8 settembre 2012 (17:38)

    Grande Vale… non è che quando hai finito… mi presti il nonno ? Baci, a venerdì !

  • comment-avatar
    Paneperituoidenti.net 12 settembre 2012 (8:28)

    Effettivamente il nonno è un mito!!! Te lo devo presentare: vi piacerete a vicenda! A venerdì (scusa il ritardo nella risposta, ma ho scoperto stamattina che i commenti rimangono in standby…). Bacio.