IL PIÙ BEL REGALO DI SAN VALENTINO & LA TRECCIA ULTRASOFFICE DI ROMANA (CON VIDEORICETTA)

Buongiorno,

eccomi di nuovo -finalmente- suo mio blog.
Sono passati mesi dall’ultima volta, e me ne scuso.

Non dipende dal Covid: per il momento, gli sto sopravvivendo. E ieri mi è stata somministrata la prima dose di vaccino: il più bel regalo di San Valentino che potessi ricevere.

La colpa della mia assenza è delle mie analisi, pessime su più fronti: in particolare per quanto riguarda glicemia e colesterolo.
Da luglio a settembre le ho tenute nascoste al medico, e ho continuato a mangiare come non ci fosse un domani.
Ma poi è arrivato il momento di affrontare la realtà, la dura realtà.

Ergo: dieta ferrea, niente zuccheri, pochissimi grassi.
E -soprattutto- almeno quaranta minuti di sport al giorno.
Alle 6,30 del mattino. Perché, se vado oltre quell’ora, non ce la faccio a garantirli.

Cammino sul tapis roulant che avevo acquistato in previsione di un secondo lockdown.
Lo faccio guardando tutte le serie tv decenti disponibili: La regina degli scacchi, The crown, Downton Abbey…



È faticoso, certo.
Ma di soddisfazione.

Dalla visita medica sono trascorsi quattro mesi.
Non ho saltato una giornata di movimento, cosa per me incredibile.

Ora, il mio elegante orologio da polso ha lasciato il posto a un Apple Watch che calcola passi, calorie consumate, tempo dedicato all’allenamento, addirittura le ore di sonno.
Ci sono tre anelli da completare quotidianamente, un obbligo a cui è mi impossibile sottrarmi.
Una vibrazione e un delizioso cicalino mi ricordano di non rimanere seduta per più di un’ora di seguito.

Perfino la bilancia si connette con l’iPhone per registrare il mio peso.
Ogni tanto contemplo il diagramma: e sono orgogliosa di comunicarvi che, a tutt’oggi, i chili che ho perso sono nove.

Inutile dire che, d’ora in poi, anche il mio blog cambierà registro: non dico che diventerà “healthy”, ma le proposte saranno senz’altro meno caloriche e zuccherate dei piatti che vi avete trovato fino a oggi.

Probabilmente, questo sarà l’ultimo dolce che proporrò.

Naturalmente, si tratta di una ricetta di Romana.

Romana che ha i miei stessi gusti.
Romana che gode nel cucinare.
Romana gentile come nessun altro.
Romana che -nonostante tutto- sorride.
Romana che ho frequentato poco poco, ma che considero una carissima amica.



Stampa ricetta
5 da 1 voto

LA TRECCIA ULTRASOFFICE DI ROMANA BACARELLI (CON VIDEORICETTA)

La mia vita e la mia dieta sono cambiate. La treccia ultrasoffice di Romana -l'ultimo dolce che ho impastato prima di eliminare completamente gli zuccheri- rimarrà per me un morbido e delizioso ricordo. Tutte le ricette di Romana sono affidabilissime, ma questa è assolutamente da provare!
Preparazione30 min
Cottura30 min
TEMPO DI LIEVITAZIONE5 h
Tempo totale6 h
Portata: Dessert
Cucina: Italiana
Keyword: brioche, dessert, dolce, treccia, zucchero
Porzioni: 10 PERSONE

Ingredienti

  • 550 g FARINA TIPO 0 MOLINO RACHELLO
  • 100 g ZUCCHERO SEMOLATO (DAI 40 AI 100 GRAMMI IN BASE A QUANTO LA DESIDERIAMO DOLCE)
  • 7 g LIEVITO DI BIRRA DISIDRATATO
  • 50 g BURRO AMMORBIDITO
  • 230 g LATTE
  • 1 UOVO
  • 10 g SALE
  • LATTE PER SPENNELLARE

Istruzioni

  • INSERISCO nella planetaria 550 g di FARINA TIPO 0 MOLINO RACHELLO.
  • UNISCO da 40 a 100 g di ZUCCHERO a seconda di quanto vogliamo dolce la treccia.
  • AGGIUNGO 7 g di LIEVITO di BIRRA DISIDRATATO.
  • MISCELO gli INGREDIENTI SECCHI utilizzando il gancio della planetaria.
  • UNISCO 50 g di BURRO AMMORBIDITO.
  • AGGIUNGO 230 ml di LATTE a temperatura ambiente.
  • MISCELO per qualche istante con il GANCIO.
  • UNISCO un UOVO leggermente sbattuto.
  • MISCELO fino a ottenere un IMPASTO OMOGENEO.
  • PER ULTIMO, aggiungo 10 g di SALE e miscelo ancora.
  • TRASFERISCO l'IMPASTO in un'ampia ciotola, eseguo alcune PIEGHE di RINFORZO, copro con la CUFFIETTA di Romana (o con pellicola trasparente), lascio LIEVITARE per 2 ORE.
  • DI NUOVO: eseguo alcune PIEGHE di RINFORZO, copro con la CUFFIETTA di Romana (o con pellicola trasparente), lascio LIEVITARE per altre 2 ORE.
  • ESTRAGGO l'IMPASTO dalla ciotola, eseguo ancora alcune PIEGHE di RINFORZO, TAGLIO il composto in 5 PARTI UGUALI.
  • CON LE MANI formo 5 PALLINE, che copro con PELLICOLA TRASPARENTE. Le faccio LIEVITARE per 20 minuti.
  • MODELLANDO le PALLINE con le dita, formo 5 SERPENTELLI che unisco a una delle estremità, dal lato più lontano da noi (vedi filmato).
  • SPOSTO il capo 5 tra i capi 1 e 2, il capo 1 tra il 3 e il 4, il capo 2 sopra il capo 3, e poi RICOMINCIO fino a completare la TRECCIA.
  • FACCIO LIEVITARE mezz'ora.
  • TRASFERISCO la treccia sulla base di silicone Silicomart Air Mat poggiata su una GRIGLIA.
  • SPENNELLO la treccia con LATTE.
  • INFORNO a 50°C (ventilato) e aumento immediatamente la TEMPERATURA a 180°C.
  • CUOCIO per 25-30 minuti con FORNO a 180°C (sempre ventilato).
  • SE POSSIBILE, servo la treccia TIEPIDA.

Video

Note

ROBOT: Ho usato la PLANETARIA KITCHENAID, ma questa ricetta può essere eseguita anche con altri robot o a mano. – FORNO: Quelli indicati nella ricetta sono tempi e temperature di cottura effettivi (la temperatura è stata misurata con termometro a sonda) per il forno Gaggenau; per altri forni, potrebbero essere diversi. Se non indicato diversamente nel testo, la cottura avviene ponendo il cibo al secondo livello del forno, incominciando dal basso. – INGREDIENTI: Se non indicato diversamente nel testo, le uova utilizzate sono di misura media e a pasta gialla. – FONTE: Mi sono ispirata alla ricetta della carissima Romana Bacarelli, che ringrazio infinitamente. – SE VI È PIACIUTA QUESTA RICETTA, provate anche LA TRECCIA CON MANDORLE E FICHI.

VI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE...

4 Comments

  • comment-avatar
    Mara 2 Marzo 2021 (18:45)

    Grazie cara! A prestissimo spero!

  • comment-avatar
    Mara 22 Febbraio 2021 (14:47)

    5 stars
    Valeria cara, sei tornata!!! Una grande gioia per me! Tantissime volte sono venuta a vedere se avessi scritto qualcosa, sapevo però che eri a dieta… una brioche è perfetta perche poco dolce e piuttosto leggera. Poi che buona!
    Ti mando un caldo abbraccio e sappi che ti penso spesso!
    Mara

    • comment-avatar
      Pane per i tuoi denti 22 Febbraio 2021 (15:15)

      Carissima Mara!

      Che piacere!!!
      La brioche di Romana è uno spettacolo.
      Hai notato la foto della fetta? Ecco, era tutto ciò che rimaneva a trenta secondi netti dal taglio.
      Ti penso anch’io e ti mando un abbraccio affettuoso.

      Valeria

Rispondi a Mara Cancel reply

Recipe Rating